L'isola che non ci sarà più. - Colonia Agricola
16062
single,single-post,postid-16062,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-7.3,wpb-js-composer js-comp-ver-4.4.3,vc_responsive

L’isola che non ci sarà più.

mas trag p1

21 set L’isola che non ci sarà più.

GRAVE DI PAPADOPOLI. Un’isola ridotta ad un tavolo da biliardo, tutta coltivata, liscia ed ordinata dove sono scomparse le tracce delle piene autunnali e primaverili di un fiume alpino costretto in letti sempre più incisi; non si leggono più le piste dei gruppi di starne e delle lepri che vagano in ambiti tutte regolari, rettangolari e quadrati e nelle case non si ascoltano più le storie delle misteriose creature dell’acqua ed i racconti delle secolari migrazioni degli uccelli del nord. Ed ora è scomparsa anche l’acqua nei due rami che l’abbracciano: PAPADOPOLI è l’isola che rischia di non esserci più

GRAVE DI PAPADOPOLI: L’ISOLA CHE NON CI SARA’ PIU’
con Fausto Pozzobon e Gian Pietro Barbieri
COLONIA AGRICOLA – ORE 19

photo-1 photo-2 photo

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.